/Comfort Home: come creare una casa antistress

Tornare a casa dopo una lunga ed intensa giornata di lavoro e trovare un rifugio caldo ed confortevole, pronto ad accoglierci e ad allentare lo stress accumulato. Questa è la nostra idea di casa, ma corrisponde sempre alla realtà? Siamo certi che la nostra abitazione sia lontana da fonti di stress? Anche in casa, infatti, potremmo vivere situazioni non proprio piacevoli che non soltanto non ci aiutano a sciogliere la tensione, ma che paradossalmente possono aggiungere stress a stress. Vediamo, allora, quali potrebbero essere le fonti di “disturbo” nella nostra casa e come possiamo eliminarle.

Organizzare gli ambienti

Ottimizzare la disposizione degli ambienti in funzione dei nostri bisogni è fondamentale. Se gli spazi sono funzionali, ogni attività potrà essere svolta in totale comodità e, quindi, senza stress. Un’altra possibilità è quella di affidarsi al Feng Shui, l’antica dottrina il cui obiettivo è la ricerca dell’armonia con l’ambiente circostante. Progettare un’abitazione, secondo le regole del Feng Shui presuppone un’analisi accurata della disposizione di ogni elemento secondo i quattro punti cardinali, il tutto per realizzare un ambiente armonioso, sfruttando l’energia positiva che circonda le cose e le persone.

Cromoterapia

I colori, lo sappiamo, hanno un vero potere sul nostro benessere, scegliere quelli giusti è fondamentale per una casa dall’effetto relax: se il marrone trasmette equilibrio e serenità, il verde e il blu esercitano entrambi un effetto rilassante: il primo, in particolare conferisce un’atmosfera fresca e disinvolta, mentre il secondo, esprime sobrietà e raffinatezza e si adatta meglio ad un ambiente più ampio. Il giallo e l’arancione, stimolano il buonumore, trasmettono energia, favoriscono la creatività, oltre a donare molta luminosità agli ambienti.

Inquinamento indoor

Sappiamo bene come determinate sostanze contenute in vernici, mobili, detersivi, ecc. possano essere tossiche per il nostro organismo. Anche l’eccessiva umidità in ambienti, quali la cucina e il bagno, oltre a causare muffe sulle pareti, può provocare fastidiose allergie a carico delle prime vie respiratorie in persone predisposte. Per questo motivo bisognerebbe sempre arieggiare bene gli ambienti e utilizzare per la pulizia della casa detergenti prodotti con sostanze naturali, evitando le profumazioni troppo intense. Per difendersi dai campi elettromagnetici è bene tenersi almeno a 2 metri di distanza da stereo e televisori accesi, utilizzare in camera da letto una sveglia a pile invece di una radiosveglia; appoggiare il cellulare ogni volta che è possibile, evitando di tenerlo sempre in tasca e lasciarlo spento durante la notte.

Via libera al relax

Materassi in lattice o in memory foam migliorano il riposo notturno e ci permettono di svegliarci realmente rigenerati. Accendere abitualmente incensi e candele antistress, oltre a creare un’atmosfera accogliente, è un altro modo per diffondere calma e serenità nella nostra casa. Preferite quelli a base di lavanda, fiori d’arancio e timo che rilasciano una fragranza rilassante.