Riscaldamento. Alcuni trucchi per risparmiare.

Con i continui rincari dell’energia e delle materie prime riscaldare la nostra casa ci costa sempre di più. Per questo diventa fondamentale capire come migliorare l’efficienza energetica e utilizzare nel modo migliore possibile gli impianti di riscaldamento. Proviamo a vedere quali sono gli accorgimenti che possono farci risparmiare sulla bolletta.

Scegliere la temperatura ottimale
Ricordiamo che la temperatura ottimale è quella intorno ai 20°C. Ridurre di poco la temperatura nella stanza, anche soltanto di un grado, può già assicurare un risparmio energetico pari al 6%. Nelle ore notturne spegnete la caldaia o regolate il timer per farla riaccendere due ore prima di quando ci si dovrà alzare. In caso di ambienti particolarmente freddi è comunque sufficiente regolare la temperatura notturna a soli 16°.

Ottimizzare e trattenere il calore
Il calore emanato dai radiatori dovrebbe essere ottimizzato al meglio e trattenuto il più possibile. Per farlo è sufficiente abbassare gli avvolgibili e chiudere le persiane quando si fa buio, adottare sistemi per l’eliminazione degli spifferi e le fughe di calore e tenere chiuse le porte di quegli ambienti della casa (come il ripostiglio o la camera degli ospiti) che non utilizziamo. Eviteremo, in questo modo, che l’aria calda si disperda in queste stanze. Durante il periodo d’impiego dei termosifoni, inoltre, per evitare la dispersione del calore all’interno della stanza, bisogna avere cura di non posizionare i mobili troppo a ridosso dei radiatori e di non coprirli con tende o con mobili.

Limitare l’uso dell’impianto di riscaldamento
Un altro accorgimento riguarda la limitazione dell’uso dell’impianto di riscaldamento ai soli periodi in cui è effettivamente necessario installando termostati per gli ambienti e valvole termostatiche intelligenti sui radiatori tradizionali.

Controlli e manutenzione
E’ opportuno far controllare la caldaia con cadenza annuale, preferibilmente in anticipo rispetto alla stagione fredda. All’inizio dell’autunno, inoltre, prima di iniziare ad utilizzare il termosifone, è benespurgare l’aria dai radiatori per tenerli sempre alla massima efficienza. L’aria presente nelle tubazioni dell’impianto, infatti, tende a depositarsi nei radiatori impendendone il pieno riscaldamento e provocando un inutile lavoro per la caldaia.

Infine se dovete acquistare o sostituire la caldaia esistente, optate per una a condensazione: impiega minore quantità di combustibile, è più efficiente e consuma di meno di modello tradizionale. Tratteremo di questo argomento nella prossima news.