Smart House. Ecco la casa intelligente che ottimizza le risorse. Prima parte.

Non passa giorno che non ci arrivino notizie riguardanti l’impiego forsennato delle risorse del nostro pianeta con conseguenti avvertimenti sull’impossibilità di continuare a condurre uno stile di vita “consumista” e poco rispettoso del pianeta. Basterebbe, in fondo, che ognuno di noi, adottasse dei comportamenti nuovi, dei gesti consapevoli nei confronti dell’ambiente per ottenere, in cambio, innumerevoli vantaggi, tra cui quello non certo trascurabile del risparmio in bolletta. Sì, perché, gesti come dimenticare la luce accesa in una stanza, piuttosto che lasciare aperto il rubinetto mentre ci si lava i denti, non solo fanno impennare i contatori, ma se sommati giorno dopo giorno e moltiplicati per i miliardi di abitanti del pianeta rappresentano un pericolo da non sottovalutare anche per l’ambiente. Cosa possiamo fare allora per salvaguardare il nostro futuro e quello dei nostri figli? Iniziare ad adottare un nuovo stile di vita, il cosiddetto smart living, un insieme di comportamenti razionali per un uso efficiente delle risorse e, nello stesso tempo, guardare alla nostra casa come ad una vera e propria smart house, ovvero come al luogo in cui intervenire in funzione di un uso efficiente dell’energia. In fondo, se ci pensiamo, è questo il vero risparmio!

Isolamento termico
Isolare la nostra casa rappresenta un primo passo in questa direzione. L’isolamento termico, limitando le oscillazioni di temperatura all’interno dell’ambiente al variare delle condizioni esterne, assicura un elevato comfort abitativo e, al contempo, un minor dispendio di energia per riscaldare l’abitazione. Questo si traduce in un risparmio in termini energetici e naturalmente anche economici. Se non riusciamo ad intervenire sull’involucro, possiamo farlo sulle finestre, causa della gran parte della dispersione termica all’interno delle nostre abitazioni. È sempre conveniente scegliere finestre con doppi vetri: garantiranno un minore spreco dell’energia prodotta dal nostro impianto di riscaldamento e contribuiranno a raggiungere più in fretta la temperatura desiderata.

Riscaldamento a pavimento
Una valida alternativa al classico riscaldamento con i classici termosifoni, sia in termini di risparmio energetico, che economico, è rappresentato dal riscaldamento radiante, in quanto utilizza il calore di tubazioni poste sotto i pavimenti degli ambienti da riscaldare, ottenendo un calore omogeneo. Nonostante il costo di realizzazione superi di circa il 30% quello necessario per installare un sistema di riscaldamento tradizionale, il successivo risparmio in bolletta è garantito fino al 25% (tenendo in considerazione anche il tipo di isolamento dello stabile e le condizioni climatiche in cui si trova). Gli impianti di riscaldamento a pavimento, inoltre, assicurano valori di umidità relativa ottimali (entro il 40-60%), garantendo un elevato comfort ambientale. Con il riscaldamento a pavimento, infatti, l’emissione del calore consente una uniformità di temperature pressoché perfetta, evitando i classici punti freddi che si riscontrano negli impianti a radiatori. Questo permette, a parità di comfort, di tenere la temperatura dell’aria almeno mezzo grado più bassa (anche da ciò deriva una parte del risparmio energetico).